Correva il mese di dicembre dell’anno 2017, nel tempo di bilanci e nuovi obiettivi, noi di D-Link ci rendemmo conto che le abitudini sociali (e social) degli italiani avevano iniziato ad assumere un carattere di dipendenza verso le connessioni digitali. Per questo motivo invitammo tutti i nostri utenti a condividere un nostro pensiero, quello di dire #ConnettitiResponsabilmente ad amici e parenti, perché è giusto essere connessi, ma con responsabilità!

“Rendere disponibile a tutti una connessione wireless a internet è la nostra mission, ma crediamo anche che sia importante non sprecare o abusare di questa grande opportunità. Crediamo che sia fondamentale riconnettersi al mondo reale, alle persone a noi care, soprattutto durante le festività. Ecco a cosa serve la campagna #ConnettitiResponsabilmente”

Stefano Nordio, Vice President D-Link Europe

La campagna #ConnettitiResponsabilmente, partì dai nostri canali social, con l’obiettivo di ricordare, ai navigatori incalliti, di staccare gli occhi dallo smartphone e tornare a coltivare le proprie relazioni nel mondo reale, con la propria famiglia e gli amici.

L’obiettivo fu quello di dare un attimo di tregua a tutte la “mamme disperate” che non riuscivano a dialogare con i propri figli, se non su WhatsApp, di spingere gli amici a vivere appieno i momenti privati e di ricordare agli innamorati come emozionarsi guardandosi negli occhi, senza l’online. Seppure attraverso una chiave divertente, la campagna aveva l’obiettivo di fare una seria riflessione su un tema molto sensibile.

Ecco perché abbinammo un’azione charity alla campagna, infatti per ogni post contenente #ConnettitiResponsabilmente e pubblicato o condiviso sui social media entro il 7 gennaio 2018, D-Link ha donato l’equivalente del costo di un’ora di connessione internet alla Fondazione Casa della Carità “Angelo Abriani” di Milano.

Tessa Gelisio

Testimonial d’eccezione dell’iniziativa è stata Tessa Gelisio, nota conduttrice televisiva, scrittrice e ambientalista.
La campagna #ConnettitiResponsabilmente nel 2018 ha continuato la sua missione, affrontando anche altre tematiche legate alla responsabilità online, per promuovere una maggiore educazione digitale.
 

Your browser is out of date. It has security vulnerabilities and may not display all features on this site and other sites.

Please update your browser using one of modern browsers (Google Chrome, Opera, Firefox, IE 10).

X